Grandissimo successo per la seconda edizione di Goccia su Goccia!


Dopo cinque giornate dedicate alla donazione di sangue, i ragazzi del SISM – sede locale di Pisa – escono stanchi, ma pienamente soddisfatti, dal secondo anno consecutivo di Goccia su Goccia, evento creato e organizzato a livello nazionale e locale dagli studenti appartenenti all’associazione.

A settimana conclusa, i dati raccolti evidenziano quanto il lavoro e l’impegno possano portare risultati esaltanti: cento persone, soprattutto studenti, si sono prenotate per effettuare visite pre-qualifica con lo scopo di valutare l’idoneità alla donazione di sangue, gesto fondamentale che potrà aiutare altre centinaia di persone. I ragazzi del SISM si sono alternati in turni di 4-5 ore allestendo postazioni di riferimento per gli studenti interessati nei principali poli universitari di Pisa, partendo da Martedì presso il Polo Fibonacci e arrivando al Polo Porta Nuova, passando per Palazzo Ricci, Polo Piagge e Polo F di Ingegneria, nei giorni successivi.

Prestando attenzione a tutte le domande e curiosità poste ai vari banchetti, i ragazzi si sono occupati di sensibilizzare e informare gli studenti interessati sia riguardo alle procedure organizzative e burocratiche, raccogliendo nominativi e suddividendo gli appuntamenti per le visite per-qualifica in due settimane, dal 24 Marzo all’11 Aprile, grazie alla collaborazione con il Centro Trasfusionale di Pisa, sia riguardo a questione di ambito medico, in particolare riguardo eventuali condizioni che potessero escludere i ragazzi dalla donazione.

Con la mediazione fondamentale della Pubblica Assistenza – che ha fornito il materiale informativo per i banchetti – il SISM e il Centro Trasfusionale, nella figura della Dottoressa Maristella Mariotti, hanno concordato un giorno in cui il centro stesso potesse essere aperto e attivo a pieno regime per tutti gli studenti aderenti al progetto Goccia su Goccia; è stato individuato così il giorno 23 Aprile, una Domenica in cui tutti i nuovi donatori si ritroveranno presso il Centro Trasfusionale dell’Ospedale di Cisanello per effettuare la donazione.

“L’organizzazione dell’evento è stata facilitata dalla buona volontà della Caposala del Centro Trasfusionale e dalla disponibilità della Pubblica Assistenza – spiega Chiara Carluccio, membro del SISM e referente del progetto – con cui abbiamo stretto un ottimo rapporto. Gli obiettivi prefissati sono stati pienamente raggiunti, con grande soddisfazione e orgoglio da parte di tutti coloro che si sono messi in gioco per la realizzazione dell’evento.”

Un successo a trecentosessanta gradi quindi, che replica forse inaspettatamente i risultati della scorsa edizione e rilancia l’iniziativa per il prossimo anno. “Adesso non ci resta che sperare che tutti i ragazzi che si sono iscritti si presentino effettivamente alle visite, contiamo sulla buona volontà di tutti” conclude Chiara, visibilmente appagata e grata anche per il lavoro e la partecipazione di molti membri dell’area SCOPH della sede locale del SISM di Pisa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *