PROGETTO HOMELESS


Essere un medico non significa solo risolvere uno stato di malattia, significa essere pronti ad ascoltare e capire chi ci troviamo davanti, qualunque sia la sua storia, essere pronti a prenderci cura, non della malattia ma della persona.

Nonostante il Sistema Sanitario Nazionale italiano sia pubblico e ispirato al principio dell’assistenza universalistica, determinate fasce di popolazione presentano una difficoltà nell’accesso ai servizi sanitari.

Il SISM si impegna da sempre a richiamare l’attenzione sulla questione dell’accesso alle cure mediche e dell’assistenza socio-sanitaria, contribuendo a far sì che quel diritto Umano non rimanga solo su carta.

 

Per questo siamo orgogliosi di annunciare la collaborazione tra il SISM Pisa e il CISOM (Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta) di Pisa, nata all’interno dell’Ambulatorio Etico.

L’Ambulatorio Etico si trova all’interno del Progetto Homeless, una struttura in via Conte Fazio, nato per rispondere ai bisogni delle persone senza fissa dimora, dei migranti e di tutti coloro che vivono nel disagio economico e nella marginalità. Gli obiettivi dell’ambulatorio sono:

  • la promozione della tutela della salute;
  • l’integrazione nei percorsi di presa in carico socio sanitario;
  • l’assicurazione delle cure primarie e l’accesso ai servizi del SSN.

e sono garantiti, gratuitamente, a tutte le persone che ne facciano richiesta.

Ma il progetto Homeless è molto di più, accanto ai medici ci sono assistenti sociali, legali, un asilo notturno, la mensa gratuita, l’accesso ad internet, bagni e docce a disposizione. Per prendersi cura.

 

Ma come funziona?

L’ambulatorio è aperto il lunedì e il giovedì dalle 15 alle 18, i medici che vi prestano servizio sono Medici di Medicina Generale, Internisti, Ortopedici e Ginecologi che donano volontariamente il loro tempo.

A partire dal mese di Aprile il SISM da la possibilità a Studenti di Medicina iscritti al SISM di affiancare il lavoro ambulatoriale dei medici, un’esperienza formativa non solo dal punto di vista professionale ma anche umano: avrete la possibilità di toccare con mano le problematiche della marginalità e la complessità della salute di un individuo, dovendo spesso risalire alle cause economiche e sociali che hanno portato a una certa condizione.

 

Chi può partecipare?

Studenti di Medicina iscritti al SISM appartenenti al IV, V e VI anno (riteniamo importante aver almeno frequentato il corso di Semeiotica, per potersi orientare nell’esame obiettivo).

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *