SCORP Times #1 – Determinanti e Disuguaglianze in Salute 1


Cosa pensate che sia la salute?

Sapete quali sono i fattori da cui dipende?

Come mai l’aspettativa di vita cambia? Cambia solo da stato a stato?

Con questo primo articolo di Scorp Times cercheremo di rispondere a queste domande, tracciando l’inizio di un percorso in cui affronteremo tematiche differenti tra loro ma che condividono un nodo centrale: la Salute intesa come diritto fondamentale dell’Uomo (Articolo 25 della dichiarazione universale dei diritti Umani http://www.ohchr.org/EN/UDHR/Documents/UDHR_Translations/itn.pdf).

A parer nostro queste tre domande dovrebbero essere poste all’inizio del percorso di qualsiasi professione sanitaria invece che, come nel nostro caso, al quinto anno durante le lezioni di Igiene e Sanità pubblica. Addirittura in alcuni corsi forse queste tematiche non vengono nemmeno affrontate.

 

La Salute  

Uno stato di completo benessere fisico, sociale e mentale, e non soltanto l’assenza di malattia o di infermità.”

Costituzione della WHO, 1948.

La salute è una risorsa per la vita quotidiana e non lo scopo dell’esistenza.

Si tratta di un concetto positivo che valorizza le risorse sociali e personali, oltre alle capacità fisiche.

Partendo dall’assunto che la salute è un diritto umano fondamentale, la Carta di Ottawa mette in evidenza alcuni pre-requisiti necessari per mantenerla: pace, risorse economiche adeguate, disponibilità di cibo e di un’abitazione, un eco-sistema stabile ed un uso sostenibile delle risorse.

Il riconoscimento di questi pre-requisiti sottolinea i complessi legami esistenti tra le condizioni sociali ed economiche, l’ambiente fisico, gli stili di vita individuali e la salute.

Essendo considerata dall’OMS un diritto umano fondamentale, anche l’accesso alle risorse basilari per la salute dovrebbe essere garantito a tutti.

Una comprensione globale della salute implica che tutti i sistemi e le strutture deputate a governare le condizioni socio-economiche e l’ambiente fisico, debbano agire considerando l’impatto che il loro operato avrà sulla salute e sul benessere dei singoli individui e dell’intera comunità.

 

 

 

Determinanti di salute

L’insieme di fattori personali, sociali, economici ed ambientali che determinano lo stato di salute di individui o popolazioni. “

La combinazione di questi fattori crea diverse condizioni di vita che hanno un impatto sulla salute, diviene fondamentale conoscerli al fine di avere un approccio completo nei confronti della salute dell’individuo e della collettività.

La loro conoscenza ci porta a risalire alle cause delle cause, senza fermarci di fronte al semplice aspetto biologico/biomedico della patologia; permettendoci di concentrare la nostra attenzione sul paziente, sul suo stato di salute in tutta la sua complessità, e non sulla malattia.

 

 

Disuguaglianze in salute

Sapete che l’aspettativa di vita alla nascita in Swaziland è di 39, 6 anni mentre l’aspettativa di vita alla nascita nel Principato di Monaco è di 90 anni?

(https://it.wikipedia.org/wiki/Stati_per_aspettativa_di_vita)

Secondo voi questa differenza (50 anni) è dovuta al caso o ci sono degli altri fattori da considerare? E’ una differenza tollerabile, accettabile, giusta?

Questa situazione è comune se si guarda alle differenze tra i Paesi del Nord mondo, i cosiddetti Paesi “sviluppati “, e i paesi del Sud del mondo, i cosiddetti paesi “in via di sviluppo o sottosviluppati “.

Ma se andassimo a vedere all’interno dei singoli paesi, secondo voi potrebbe esserci una differenza notevole o trascurabile?

Avete mai sentito parlare del Glasgow Effect?

Praticamente esso ci dice che la differenza di aspettativa di vita alla nascita tra quella del quartiere più ricco di Glasgow (Lenzie) e quella del quartiere più povero di Glasgow (Calton) è di 28 anni. Questi due quartieri sono distanti tra loro solo 12 km.

 

 

 

Equità significa imparzialità. Equità in salute significa che sono i bisogni delle persone ad orientare la distribuzione delle opportunità per il conseguimento del benessere.”

Equity in health and in health care. WHO, Geneva, 1996

 

Il termine disuguaglianza ha una dimensione morale ed etica. Si riferisce a differenze che sono evitabili e non necessarie, oltre che inique e ingiuste.”

M. Whitehead, The concepts and principles of equity and health, WHO, Regional Office for Europe, Copenhagen, 2000

 

Le profonde disuguaglianze nello stato di salute tra i paesi più industrializzati e quelli in via di sviluppo, così come all’interno dei paesi stessi, sono politicamente, socialmente ed economicamente inaccettabili e costituiscono motivo di preoccupazione comune per tutti i paesi.”

WHO, Dichiarazione di Alma Ata 12 settembre 1978

 

 

 

Per saperne di più su:

  • Disuguaglianze in Salute:

http://www.saluteinternazionale.info/2013/06/multimorbosita-e-disuguaglianze-linequita-nascosta/

http://www.disuguaglianzedisalute.it/?p=2407

http://www.saluteinternazionale.info/2014/09/la-mortalita-riconducibile-ai-servizi-sanitari-e-disuguaglianze-di-salute-in-italia/

http://www.iltascabile.com/scienze/la-salute-disuguale/ 

  • Determinanti di Salute:

http://www.who.int/hia/evidence/doh/en/

http://www.who.int/social_determinants/thecommission/en/

I determinanti della salute. Una nuova, originale cornice concettuale

  • Definizione di Salute:

http://www.who.int/governance/eb/who_constitution_en.pdf

http://www.who.int/healthpromotion/conferences/previous/ottawa/en/

Che cosa significa “essere in buona salute”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Un commento su “SCORP Times #1 – Determinanti e Disuguaglianze in Salute