Grande successo per la prima edizione dell’iniziativa “La Salute Scende in Piazza”


 

Domenica 22 maggio la Salute è scesa in piazza dei Cavalieri grazie all’iniziativa organizzata dal SISM- sede locale di Pisa, con il patrocinio del Comune e dell’Università di Pisa.

Si potrebbe dire che l’ospedale è andato dai cittadini, per prendersi cura di loro, dare consigli per insegnare come prendersi cura di se stessi, in una parola: promozione della salute, questo lo scopo della giornata secondo il Segretariato Italiano Studenti in Medicina.

L’attrezzatura medica e i camici bianchi dei giovani studenti, medici e infermieri erano inseriti in un’atmosfera di festa, grazie alla musica del Trio Cantagallo e ai coloratissimi clown del gruppo di clownterapia del SISM.13301456_10209398363905190_7868582208072115573_o

Durante la giornata gli stand, aperti dalle 10 alle 20, sono stati molto frequentati, i cittadini hanno colto l’occasione per chiedere informazione ai numerosi medici presenti e fare qualche controllo. L’affluenza è stata notevole tanto che i medici del centro ipertensione hanno fatto ben 120 misurazioni della pressione, dalle quali è emerso che 35 persone erano ipertese e fra queste soltanto 14 sapevano di esserlo, permettendo così di individuare soggetti a rischio. Analoga richiesta per le misurazioni della glicemia e i questionari di valutazione del rischio diabetico, dove si sono avvicinati anche molti extracomunitari che non facevano controlli da anni. Grazie alla presenza dei dermatologi è stato invece possibile, oltre a chiedere consigli su acne e dermatiti, imparare regole di prevenzione e autovalutazione per le lesioni pigmentarie: tra i tanti visti sono stati individuati quattro nei sospetti da rimuovere con urgenza.

Anche gli altri stand medici hanno ricevuto un grande successo: è stato possibile fare spirometrie e avere informazioni dagli pneumologi su asma e broncopatia, conoscere meglio le patologie epatologiche e provare il simulatore ecografico. Grande interesse è stato mostrato per le dimostrazioni delle manovre di rianimazione cardiopolmonare e di disostruzione delle vie aeree, svolte da infermieri e studenti tirocinanti del Pronto Soccorso, durante le quali i cittadini hanno potuto provare in prima persona queste manovre.

È stato possibile inoltre parlare con studenti di Medicina, formati sul tema, di prevenzione primaria e secondaria del cancro, di malattie sessualmente trasmissibili, delle metodiche di autopalpazione al seno e testicolo, di vaccinazioni, con particolare riferimento alla meningite, che tanto ha colpito la popolazione toscana.

Non sono mancate le attività per i bambini: grazie allo speciale ospedale del SISM, l’Ospedale dei Pupazzi, dove i bambini hanno potuto affrontare la paura del camice bianco facendo curare i propri pupazzi dai nostri pupazzologi. Era inoltre presente l’Associazione Culturale Pediatri con i suoi progetti “Nati per leggere” e “Nati per la musica”, sono state fatte spirometrie pediatriche e fornite informazioni sui vaccini anche ai genitori.

Fondamentale la presenza delle associazioni: ABIO, che ha gentilmente fornito i pupazzi, piccoli pazienti del nostro ospedale, AVIS, ADMO, AIDO – che ha ricevuto ben 25 adesioni – e l’Associazione Giovani Diabetici.

I cittadini hanno accolto con entusiasmo l’iniziativa, esprimendo il desiderio di vedere più spesso manifestazioni di questo tipo, segno del bisogno di una maggiore vicinanza del sistema sanitario alla popolazione. L’enorme successo dell’iniziativa si deve all’impegno degli studenti in medicina del SISM e dei medici dell’AUOP che si sono resi disponibili e ai quali vanno i nostri sinceri ringraziamenti.

Hanno partecipato per il supporto logistico la Pubblica Assistenza di Pisa, il Gruppo Universitari di San Frediano e Cus Pisa. A loro vanno i nostri ringraziamenti e ai nostri sponsor per la giornata: Caffè Pasticceria Dolce Pisa, Caffè dei Cavalieri, Bar San Domenico, Bazeel Music Pub e Bikini Scompagnati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.